IL RETICOLO IDROGRAFICO
(Direttiva Comunitaria 2000/60/CE, D.L.vo 152/06)
Il Distretto Idrografico dell'Appennino Meridionale

Il reticolo idrografico del Distretto Idrografico dell’Appennino Meridionale è caratterizzato da una grande entità di corsi d’acqua classificati, secondo le procedure ISPRA, dal 1° al 12° ordine; il loro sviluppo lineare, considerando corsi d’acqua di pianura, montani, aste torrentizie e fiumare ammonta a circa 31.000 km. Tale reticolo, fatta eccezione l’area in corrispondenza della penisola Salentina e delle Murge - Regione Puglia presenta un articolazione molto varia in relazione alle dimensioni dei bacini idrografici, alle caratteristiche idrologiche (regime pluviometrico), idrauliche (lunghezza e larghezza del corso d’acqua, portata media ecc), geolitologiche (litologia e permeabilità dei terreni) e morfologiche (altitudine media, pendenza ecc). Sulla base di tali aspetti è possibile distinguere i bacini idrografici dell’Appennino Meridionale in tre gruppi:

Bacini appenninici del versante tirrenico centrale - sono caratterizzati da un regime di deflussi abbastanza irregolare, molto influenzato da quello delle precipitazioni di tipo sublitoraneo marittimo con due massimi, uno autunnale e l’altro primaverile e con minimo marcato nel periodo estivo. I principali bacini sono: Volturno, Liri-Garigliano, Sele. 

Bacini appenninici del versante adriatico - sono caratterizzati dalla tendenza ad avere un regime torrentizio per effetto anche della modesta permeabilità dei terreni affioranti. I principali bacini sono: Ofanto, Trigno, Biferno, Saccione, Fortore, Candelaro, Cervaro e Carapelle.

dam059019.jpg
Carta del Reticolo e Bacini Idrografici
dam059017.jpg
SCARICA CARTOGRAFIA
Home
DESCRIZIONE GENERALE
CARATTERISTICHE AMMINISTRATIVE E DEMOGRAFICHE
CARATTERISTICHE FISICHE E DI USO DEL SUOLO
IL DISTRETTO
dam059013.jpg
DEFINIZIONE E COMPETENZE
PIANO I FASE: CICLO 2009-2014
PIANO II FASE: CICLO 2015-2021
PARTECIPAZIONE PUBBLICA
PIANO GESTIONE ACQUE
DEFINIZIONE E COMPETENZE
SCENARIO TECNICO-OPERATIVO
MISURE DI SALVAGUARDIA ADB LGV
PIANO VIGENTE
ADEMPIMENTI VAS
CONSULTAZIONE PUBBLICA
PIANO GESTIONE ALLUVIONI
Autorità di bacino distrettuale dell'Appennino meridionale,
Regione Abruzzo, Regione Basilicata, Regione Calabria, Regione Campania, Regione Lazio, Regione Molise, Regione Puglia.

Distretto idrografico dell'Appennino Meridionale

Viale Lincoln - ex Area Saint Gobain - 81100 Caserta

Home: www.ildistrettoidrograficodell'appenninomeridionale.it

pec:protocollo@pec.autoritalgv.it

ARCHIVIO NOTIZIE
LINKS
CONTATTI
link%20ok.jpg cont.jpg dam059006.jpg
PROGETTI
ANNO 2016
ANNO 2017
ANNO 2018
SELEZIONA ANNO
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
dam059005.jpg
RASSEGNA STAMPA
dam059004.jpg dam059003.jpg
INTERVENTI
AREA DOWNLOAD
DECRETI
DELIBERE
PROGETTI DI VARIANTE E VARIANTI
ELABORATI PGRA
PER
UNIT OF MANAGEMENT
dam059001.jpg
PIANO STRALCIO PER L'ASSETTO IDROGEOLOGICO
CONSULTAZIONE ATTI
SEDE PUGLIA